500 IMPARIAMO A GESTIRE LA SOLITUDINE

Stefano Lamera

5 lezioni     € 20,00
Giovedì 8-15-22-29 ottobre e 5 novembre
ore: 10

A chi non è mai capitato di sentirsi solo? Quando la solitudine è “subita” per lungo tempo incide sul nostro benessere psicologico e può causare depressione, chiusura, diffidenza verso gli altri, una condizione di malessere molto pesante da gestire. La buona notizia è che possiamo approfittare di questo sentire per conoscere, scoprire  e ritrovare la nostra ricchezza interiore ponendola a servizio del nostro benessere.”

PROGRAMMA DETTAGLIATO:
1) E adesso che cosa faccio?

Ci sono diversi modi di vivere la solitudine, ne diventa criterio determinante il contesto, l’esperienza soggettiva, può quindi avere connotazioni positive, costruttive o al contrario connotare uno stato negativo, di disperazione.

2) La solitudine, quando diviene una compagna scomoda

La solitudine, come condizione psicologica e fisica,  può portare con sé una storia di sofferenza, un carico di paura e vergogna con sentimenti di inadeguatezza , una solitudine subita che diviene una compagna scomoda.

3) La paura di restare soli, come accettare e gestire l’isolamento

Può accadere di vivere una solitudine subìta che ci porta a ritirarci confusi perché a disagio in un mondo che sentiamo minaccioso. Ecco allora il momento di attivare strategie in grado di alleggerire il disagio creato dalla condizione di isolamento.

4) Finalmente posso stare con me stesso

Esiste una solitudine creativa perché fluida e dinamica, quando vissuta nel momento giusto ed adeguata alla giusta condizione .Si tratta di un sentimento utile per fermarsi a riflettere su noi stessi, sul significato della nostra vita.

5) Solitudine e socialità

Occorre fare una distinzione fra solitudine e depressione: la prima può contribuire a generare la seconda, ma non sono la stessa cosa. Nella solitudine, pur nel disagio e nella sofferenza, le persone possono essere spinte a cercare nuovi contatti sociali e relazioni perdute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *