29 – STORIE E TRAIETTOIE DI POPOLI IN MOVIMENTO

DocenteFrancesca Ghirardelli
GiornoGiovedì
Orario15-17.15
PeriodoDal 28.10.2021 al 2.12.2021 (6 incontri),
SedeMutuo Soccorso (€ 24)
ArgomentoStoria (max 38)
PresentazioneUna panoramica ampia dal “taglio giornalistico”, un viaggio al fianco di popoli in movimento in diverse epoche e luoghi della terra, partendo da singole storie vere, raccolte sul terreno. Una reporter, da oltre quindici anni alle prese con le rotte migratorie, proporrà diversi focus sulle traiettorie geografiche (e spesso anche esistenziali) seguite da chi migra lasciando il proprio paese d’origine per raggiungere quello d’adozione, volontariamente o forzatamente. Un ciclo di incontri che corre tra storia e attualità, fotogiornalismo e nuova letteratura autobiografica migrante, analisi statistiche e testimonianze dirette. Ma anche tra frontiere fisiche e confini solo immaginati.  
Tutor 

Calendario

128.10.2021Da sempre in movimento. Dalle epoche più lontane, breve carrellata attraverso il tempo degli spostamenti degli esseri umani, tra dinamiche rimaste costanti nei secoli e specificità di singoli passaggi storici. L’introduzione al corso è affidata a brevi letture di stralci di “letteratura migrante” (antica, ante litteram e contemporanea)
2        04.11.2021Settant’anni di protezione (più o meno efficace) dei rifugiati. Il 2020 segna il settantesimo anniversario dalla fondazione dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, l’agenzia ONU specializzata nell’assistenza ai rifugiati. Fra immagini d’epoca, prime pagine di giornali del passato e reportage che hanno fatto la storia del giornalismo internazionale, si attraverseranno diversi decenni del Novecento: il periodo seguito alle due Guerre Mondiali, fra il 1950 e il 1960 quando si è assistito al più grande spostamento di persone del XX secolo; e gli anni dal 1960 al 2000, epoca di decolonizzazione in Asia e Africa ma anche di battaglie per procura della Guerra Fredda, fino alla caduta del muro di Berlino nel 1989
311.11.2021Movimenti contemporanei #1. Le tre vie del Mediterraneo: la rotta centrale (italiana) e quella occidentale (dal Marocco alla Spagna). Testimonianze dirette e interviste, numeri e scatti fotografici: il caso degli eritrei e di altre nazionalità in arrivo dall’Africa subsahariana e dal Maghreb post primavere arabe; attraversare lo stretto di Gibilterra in pedalò. Gente di Tangeri, di Ceuta e di Melilla.
418.11.2021Movimenti contemporanei #2. Le tre vie del Mediterraneo: la rotta greco-balcanica, la più battuta ormai da anni. Testimonianze dirette e interviste, numeri e scatti fotografici: il caso di siriani e afghani. La Turchia snodo delicato, quando l’Europa è un’isola (come quelle greche dell’Egeo).
525.11.2021Muri e rotte d’oltreoceano, sia Atlantico che Indiano. Gli spostamenti di popoli nelle Americhe e lungo le rotte asiatiche.
602.12.2021Quando guerre e persecuzioni non c’entrano. Le migrazioni climatiche e la spinta che proviene dalla mancanza di acqua e delle altre risorse. Là dove non sono le bombe a colpire i popoli, ma la natura e la gestione (politica) del territorio. Chiusura del corso con altri stralci di testimonianze dirette (e invito alla lettura): tra determinazione, pazienza e tenacia, dritti verso la destinazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *