LEFFE – 98 LA SHOAH TRA FILOSOFIA E CINEMA

DocenteDavide Gilardi e Ettore Albergoni
GiornoMercoledì  
Orario15.00 – 17.15
PeriodoDal 20.10.2021 al 24.11.2021 (6 incontri)
SedeSala Consiliare del Comune, via Papa Giovanni XXIII, Leffe (€ 21)
ArgomentoFilosofia e arti visive
PresentazionePerché esiste il male nel mondo? Per quale motivo spesso l’uomo giusto soffre, mentre il malvagio prospera? Come può un Dio infinitamente buono e onnipotente permettere che accadano ingiustizie, catastrofi e tragedie? Questi – e altri – sono alcuni tra gli interrogativi che da sempre agitano le menti degli uomini. Partendo proprio da queste domande, il presente corso si propone in una prima fase di mostrare come il pensiero ebraico, dal testo biblico sino alle riflessioni sulla Shoah, abbia affrontato il problema del male; in un secondo momento si analizzerà il ruolo del cinema nella rappresentazione del lager nazista, all’interno del rapporto fra presunta indicibilità dell’evento e la sua ri-messa in scena. Un viaggio tra filosofia morale e arti visive alla scoperta del lato oscuro della nostra esistenza.  

Calendario

120.10.2021Il problema del male tra il Libro di Giobbe e la filosofia ebraica medievale (Davide Gilardi)  
227.10.2021Breve storia dell’antisemitismo (Davide Gilardi)
303.11.2021“La teologia dell’Olocausto: i concetti di Dio e del male dopo Auschwitz (Davide Gilardi)  
410.11.2021Le immagini-prova raccolte dagli Alleati e le prime narrazioni filmiche (Ettore Albergoni)  
517.11.2021Shoah di C. Lanzmann e Schindler’s List di S. Spielberg: fra indicibilità̀ e americanizzazione dell’evento (Ettore Albergoni)  
624.11.2021Il figlio di Saul di L. Nemes. È possibile ri-mettere in scena la realtà del lager? (Ettore Albergoni)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *