45 – ARTE, LETTERATURA E STORIA IN EUROPA NEL SECONDO DOPOGUERRA

DocenteGiovanni Dal Covolo
GiornoMartedì
Orario15.00 – 17.15
PeriodoDal 14.12.2021 all’ 1.3.2022
SedeLa Porta (€ 40)
ArgomentoStoria dell’arte e Letteratura (max. 60)
PresentazioneIl periodo storico considerato intende presentare alcune delle principali correnti e opere letterarie e artistiche della metà del Novecento. In letteratura e in cinematografia l’Italia è stata maestra in Europa nel decennio 1945-1955 col successo del Neorealismo, del quale saranno antologizzate “Conversazione in Sicilia” (E. Vittorini) e “La luna e i falò” (C. Pavese). Negli anni successivi due capolavori narrativi italiani guadagnarono diffusione europea, dopo la morte dei loro autori avvenuta nel 1957 e nel 1987: “Il Gattopardo” (Tomasi di Lampedusa) e “I sommersi e i salvati” (Primo Levi). Nell’arte figurativa ebbe allora sviluppo il “Surrealismo” di André Breton con René Magritte in Francia e Salvator Dalì in Spagna, stimolanti anche per le novità apportate nelle loro opere dalla Psicanalisi e dalla Fisica quantistica.  
Tutor 

Calendario   

114.12.2021Il pensiero del ‘900: Husserl, Heidegger, Bergson
221.12.2021Primo Levi: “Sommersi e salvati”
311.01.2022Neorealismo: Elio Vittorini
418.01.2022Pavese traduttore di opere anglosassoni: Melville e Joyce
525.01.2022Il capolavoro di Pavese: “La luna e i falò”
601.02.2022Marxisti e cattolici a confronto nel dopoguerra
708.02.2022S. Freud: i suoi eredi e i suoi critici in Europa
815.02.2022Il Surrealismo di René Magritte
922.02.2022La nuova fisica: A. Einstein
1001.03.2022L’opera di Salvator Dalì in ascolto degli insegnamenti di A. Breton e di W. Heisenberg  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *