44 – IL ROMANZO ITALIANO DAL SECONDO NOVECENTO AD OGGI

DocenteAgostino Cornali
GiornoMartedì
Orario15.00 -17.15
PeriodoDal 10.01.2023 al 07.03.2023 (9 incontri)
SedeMutuo Soccorso (€ 36,00)
ArgomentoLETTERATURA (max 60)
PresentazioneDurante gli incontri riprenderemo in mano alcuni tra i romanzi degli autori italiani più importanti e più celebri del secolo scorso, come Cesare Pavese, Italo Calvino e Pier Paolo Pasolini, che sono considerati “classici” del Novecento, ma che non sempre, dopo gli anni scolastici, vengono letti o riletti con l’attenzione e l’approfondimento che meritano. A questi autori verranno accostati anche due romanzieri viventi, che la critica ha da tempo consacrato come protagonisti della scena letteraria italiana contemporanea. L’obiettivo primario del corso è innanzitutto quello di scoprire se i romanzi dei “maestri” del Novecento siano ancora attuali, a molti decenni dalla loro pubblicazione; in secondo luogo, verranno forniti alcuni suggerimenti per orientarsi nella corposa offerta che il mercato editoriale italiano contemporaneo propone, così da facilitare autonome scelte di lettura. Ad ogni lezione verranno letti brani tratti dai libri esaminati.
Tutor 

Calendario:

110.01.2023  Lezione introduttiva. Il romanzo: cenni alla nascita, allo sviluppo storico e alle caratteristiche del genere romanzesco. Peculiarità del romanzo novecentesco in Italia.
217.01.2023C. Pavese: “La luna e i falò”, “La casa in collina”;
324.01.2023P. P. Pasolini: “Ragazzi di vita”, “Una vita violenta”;
431.01.2023Italo Calvino: “Il castello dei destini incrociati”, “Il sentiero dei nidi di ragno”;
507.02.2023C. E. Gadda: “Quer pasticciaccio brutto de via Merulana”, “La cognizione del dolore”;
614.02.2023E. Morante: “La storia”, “L’isola di Arturo”;
721.02.2023N. Ginzburg: “Lessico famigliare”, “La famiglia Manzoni”;
828.02.2023L. Sciascia: il saggio “La scomparsa di Majorana”, “Il giorno della civetta”;
9 07.03.2023Autori viventi: W. Siti:  “Scuola di nudo”, “Troppi paradisi” e M. Mari “Roderick Duddle”, “Leggenda privata”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.