79 – L’UOMO E LE SUE PAURE. VIVERE CON SAGGEZZA SECONDO LUCREZIO (NOVITA’)

DocenteFabio Gatti
GiornoVenerdì
Orario15.00 – 17.15
PeriodoDal 17.03.2023 al 19.05.2023 (9 incontri, € 36,00)
SedeLa Porta
ArgomentoLETTERATURA E SCIENZA (max 60)
PresentazioneLa paura della morte, la paura dell’inferno, la paura che su questa Terra non si possa essere felici o che anzi si sia condannati al dolore: questi i grandi timori dell’uomo di ogni tempo, che il poeta latino Lucrezio, nel I secolo a.C., con il De rerum natura si incarica di demolire uno ad uno. Seguace di Epicuro, che esalta come liberatore dell’umanità, Lucrezio è il primo grande pensatore materialista e razionalista, che indaga il mondo non sulla base di credenze mitiche o superstizioni religiose, ma sulla base dell’osservazione scientifica, aprendo la strada a pensatori moderni che guarderanno a lui come a un modello, dagli Illuministi a Leopardi. Attraverso la lettura (in traduzione) e il commento dei passi più interessanti della sua opera, il corso si propone di riflettere sul messaggio di Lucrezio, sull’influenza che ha esercitato sugli intellettuali moderni e sulla sua perenne attualità
Tutor 

Calendario 

117.03.2023L’‘Epicuro romano’: un’introduzione su Lucrezio e l’epicureismo
224.03.2023«Il dolce miele delle Muse». Poesia e filosofia tra Lucrezio e Tasso
331.03.2023«S’ei piace, ei lice». L’edonismo di Lucrezio (e non solo)
414.04.2023Navigare o guardare dalla riva? La saggezza epicurea
521.04.2023Contro la religione: perché non temere gli dei
628.04.2023Contro la paura della morte: il materialismo epicureo
705.05.2023Il mondo non è stato fatto per l’uomo: tra Lucrezio e Leopardi/1
812.05.2023Noia e dolore umano: tra Lucrezio e Leopardi/2
919.05.2023Di fronte all’epidemia: racconti di peste tra Lucrezio e Albert Camus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.