Coronavirus: momenti difficili

Con la prosecuzione dello stato di emergenza Terza Università dovrà rivedere il calendario delle proprie attività

Sono giorni difficili per il nostro Paese, così come lo sono per molti altri Paesi del mondo. La diffusione del virus COVID19, da un lato, ha colpito le persone, per lo più anziane, ma non solo, e dall’altro lato sta modificando le nostre abitudini e nostri ritmi.

Una prima lezione da trarre da queste esperienze è che il Servizio Sanitario Nazionale è uno strumento fondamentale per difendersi e vanno perciò ripensate tutte le misure che, negli ultimi anni, lo hanno indebolito diminuendo il personale e depotenziandone le capacità operative (basti pensare ai pochi posti disponibili nelle terapie intensive anche di una regione d’avanguardia come la Lombardia).

Ma, per venire a Terza Università e alla sua attività in questi giorni difficili, noi abbiamo subito dato attuazione, sospendendo le nostre attività, alle misure predisposte dal Ministero della Salute e da Regione Lombardia (finalmente d’accordo, una volta tanto!). Finché ancora non c’è il vaccino ci sono poche alternative alla diffusione del contagio, c’è solo la riduzione dei contatti e l’isolamento delle persone contagiate o a rischio. Sono misure che vanno accettate non solo per sé stessi ma soprattutto per non mettere a rischio le persone più deboli.

Che non ci siano alternative alla riduzione dei contatti lo sanno bene i nostri soci di Terza Università che durante un viaggio in Sicilia organizzato da Viaggiamo Etli hanno dovuto fare i conti con il virus trasformando la vacanza in un periodo di forzato di quarantena nei pochi metri quadri di una stanza d’albergo. A loro va tutta la nostra solidarietà, in particolar modo ai quattro ricoverati in ospedale. Abbiamo cercato di diminuire il loro disagio allestendo la spedizione di materiale a loro necessario e attivando l’abbonamento on line all’Eco di Bergamo; hanno contribuito a farli sentire meno soli anche le associazioni AUSER Sicilia e AVIS che hanno attivato sul posto un servizio di consegna di quanto veniva richiesto.

La prosecuzione dello stato di emergenza e dei provvedimenti di “sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi e di ogni forma di riunione in luogo pubblico o privato, anche di carattere culturale … corsi per … università per gli anziani …”, oltre che gli inviti espliciti di autorità istituzionali e della scienza, tutti concordi nell’invitare gli over 65enni ad evitare gli assembramenti, ci costringono a rivedere i nostri programmi, il nostro calendario dei corsi e le visite culturali.

Una decisione definitiva circa i corsi della terza fase verrà presa non appena sarà chiaro se le misure restrittive proseguiranno o saranno attenuate, ma tutti gli esperti mettono in guardia: non sarà un periodo breve.

Intanto abbiamo deciso di mettere a disposizione on line alcune lezioni dei nostri docenti, attualmente in corso di pubblicazione. Sul nostro sito web sarà possibile vedere l’elenco via via proposto e accessibile; cliccando sul titolo della lezione la si potrà ascoltare e vedere comodamente da casa propria.

Un caro saluto a tutte e tutti e un appello perché ciascuno di noi faccia la propria parte per superare questi momenti difficili.

Orazio Amboni (presidente di Terza Università)

One thought on “Coronavirus: momenti difficili

  • 07/03/2020 in 18:49
    Permalink

    Ho appena concluso l’ascolto dell’ultima lezione sulle Affinità Elettive magistralmente tenuta dalla nostra meravigliosa docente Maria Tosca Finazzi. Sono grata di avere avuto la possibilità di terminare questo affascinante corso che mi ha catturato sin dalla prima lezione. Grazie davvero! A tutta l’organizzazione di TERZA UNIVERSITÀ auguro un arrivederci fuori da questi giorni “sospesi” arricchiti però da quanto mi porto di ciò che Terza Università mi ha dato nei mesi trascorsi insieme a tanti fantastici docenti e compagni di corso. GRAZIE E A PRESTO!!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *